loader

age-check-logo-new

Hai l’età per bere legalmente bevande alcoliche?

No Si

IL SUO NOME D’ARTE PIÙ FAMOSO È GINGER.

O SI AMA O SI ODIA. PER QUANTO È PUNGENTE, L’AROMA DELLO ZENZERO NON CONOSCE MEZZE MISURE.

Eppure le qualità di questa pianta sono conosciute e riconosciute in tutto il mondo. Lasciando da parte gli usi medicinali che richiedono sempre molta esperienza e cautela, lo zenzero è una vera star dei drink. Anche se gran parte del mondo lo chiama (forse senza saperlo) ginger. Figuriamoci se non avete mai sentito parlare di ginger ale e ginger beer! Senza di loro, molti cocktail non avrebbero quel “non so che” che li rende tanto particolari.

Condividi

Nato per il caldo e… Per Mosca!

LO ZENZERO HA BISOGNO DI UN CLIMA TROPICALE PER
METTERE IN LUCE TUTTO IL SUO CARATTERE.

E c’è giusto un long drink che questo carattere lo esalta: è il Moscow Mule, che quest’anno è entrato nella hit parade di molti bar e locali di tendenza. L’origine del nome è alquanto bizzarra visto che non è nato a Mosca ma a Los Angeles: siccome in origine l’alcolico di base era la vodka, ecco perché si cita la capitale russa. E Mule? Pare che il primo contenitore in cui il long drink fu preparato (un barattolo di rame) avesse l’immagine di un mulo. Tutto chiaro no? A proposito di Moscow Mule, le ricette sono tante ma se volete un consiglio da intenditori, provate la versione con la Molinari: ne resterete piacevolmente sorpresi.

QUANDO LO ZENZERO PROFUMA DI NATALE.

Anche in cucina lo zenzero recita un ruolo da protagonista. Insieme a cannella, chiodi di garofano e noce moscata, è alla base dell’impasto del pan di zenzero. Si tratta di un dolce tipico preparato sotto forma di torta o biscotti, che soprattutto negli Stati Uniti, Inghilterra e Paesi del Nord Europa viene gustato in quantità in occasione delle feste natalizie. Ma quando si tratta di pan di zenzero, ogni occasione è buona per dividerlo con chi si ama!

PHOTOCREDIT

http://serenaeller.com

Condividi